Tributo a Giorgio Gaber

Domenica 3 Dicembre ore 17.00 Istituto Colombo, Camogli23794900_1654524931277766_4217925765567814537_n
FORMAZIONE MINIMA in
“TRIBUTO A GIORGIO GABER”

Lorenzo Bartolini – voce
Lorenzo Gasperoni – chitarra

Con lo spettacolo “Tributo a Giorgio Gaber” il duo musical teatrale intende proporre una summa ragionata dei brani più significativi del repertorio gaberiano attraverso l’esperienza accumulata in più di dieci anni e trecento serate di spettacoli-omaggio al grande cantattore.
Giorgio attribuiva un valore cruciale al senso di appartenenza, alle radici, alle identità comunitarie, e solo grazie a questo appassionato rispetto poteva frugare nelle loro contraddizioni, nella loro crisi. I Formazione Minima vogliono portare avanti questa linea, che forse disturba, spiazza, ma pretende una partecipazione che non può essere passiva: smuove le coscienze, le vivifica, le rende tali!

Annunci

La disfatta di Caporetto

”…Caporetto era caduta e gli austro-germanici erano riusciti ad avanzare a Saga e sul Kolovrat. Venne deciso l’abbandono di tutte le posizioni sulla riva sinistra dell’Isonzo….”
Il 24 ottobre di 100 anni fa, l’Italia ha subito la più grave disfatta del suo esercito.

Ne parlerà Antonio Gibelli, storico e professore dell’università di Genova.

Domenica 26 Novembre ore 17.00 Cenobio dei Dogi.

Il vostro Ochinlocandina 26 novembre

Quande e nuvie van a-o monte

Racconto di nuvole da ammirare e nuvole da temere.
Eventi Meteo in Liguria dal 1820 a oggi, con Giorgio Boni e Antonio Parodi, ricecatori CIMA.

Domenica 5 Novembre ore 17.00 Hotel Cenobio dei Dogi – Camoglilocandina 5 novembre

La Liguria di Levante è storicamente soggetta all’occorrenza di eventi idro-meteorologici, dall’evento di San Fruttuoso del 25 settembre 1915, temporale auto-rigenerante antesignano dell’evento del 25 ottobre 2011 alle Cinqueterre, al devastante downburst del 14 ottobre 2016,
all’affascinante supercella del 19 settembre 2017. Il seminario, partendo dal ciclo dell’acqua e dal ruolo cruciale delle diverse tipologie di nubi, si addentrerà nella comprensione della fisica dei succitati eventi, ora
ricorrendo alle osservazioni del Regio Servizio Meteorologico, ora
basandosi su foto e filmati di cittadini-scienziati, ora utilizzando i
risultati della modellazione meteorologica ad altissima risoluzione
spazio-temporale e alla relativa visualizzazione secondo tecniche di
rendering tridimensionale.

Vi aspettiamo