Stanlio & Ollio: Un mondo di allegria

Organizzato da IL TEATRINO DI BISANZIO di Andrea Benfante & Anna Giarrocco in collaborazione con l’Associazione internazionale “The Sons Of the Desert” .

VENERDI’ 8 APRILE – ORE 21,00

Replica: DOMENICA 10 APRILE – ORE 17,30

ISTITUTO NAUTICO – CAMOGLI

1927: negli Hal Roach Studio’s, in California, il produttore omonimo ed il proprio team di
sceneggiatori e registi s’accorgono che i due comici Stan Laurel & Oliver Hardy stanno bene
assieme sLocandina stanlio e Ollio nuova.jpgullo schermo. Da quel momento il mondo avrà la coppia più comica di sempre: Stanlio e Ollio. Il loro successo planetario andrà ben oltre l’effettiva parabola discendente all’inizio degli anni ’40. In Europa saranno sempre ricordati con gioia anche quando in America verranno preferiti ad altri comici, ritenuti più moderni ed ora pressoché dimenticati.

Come in un viaggio nel tempo, verranno riesumate anche vecchie canzoncine e scenette, scritte sull’onda del primo successo della coppia in Italia, all’inizio degli anni ’30.

Sul palco i due attori e alter ego della coppia, interpreteranno via via le rievocazioni laurelhardyane giocando letteralmente con le loro maschere, con le loro icone, con i loro
buffi manierismi, con le divertenti voci tanto care agli italiani quanto differenti dalle
originali, dove l’evocazione sostituirà la temuta nonché inutile imitazione nella quale
sarebbe superficialmente facile scivolare. Via via, verranno rispolverate anche interviste del tutto o quasi inedite nel nostro Paese, dove Stan e Oliver ci parleranno di loro.

Annunci

I MIGRANTI E NOI

SABATO 9 APRILE 2016 -ORE 21,00 – ISTITUTO NAUTICO CAMOGLI

Alberto Mossino presenta il libro da lui tradotto “IL LATO SCURO”

del nigeriano Tony Alum

Torino 1995. In una sola settimana quattro giovani ragazze nigeriane vengono assassinate. Chi sarà la prossima? Chi è l’assassino? Non si tratta di un giallo ma della storia vera raccontata nel libro “Il lato scuro” da Tony Alum, uno scrittore nigeriano che ha vissuto molti anni iloc. Mossinon Italia e ora è tornato nel suo Paese, uno dei pochi che ha scritto la propria storia di migrante.

Alberto Mossino, scrittore e autore di “Quell’africana che non parla neanche bene l’italiano” con cui ha vinto il premio “John Fante 2010” e, nel 2012, “L’amore vero lo ha fatto solo con me”,  26 racconti tratti dalle prostitute vittime della tratta ospitate in un centro torinese.   Mossino è anche responsabile del Piam (Progetto integrazione accoglienza migranti), l’associazione laica con sede ad Asti composta da operatori sociali italiani e migranti.Dal 2000 si occupa di donne e immigrazione, con particolare attenzione alle persone che si prostituiscono, e dal 2014 fornisce assistenza e accoglienza a famiglie e individui migranti, richiedenti asilo e rifugiati. Per informazioni: http://www.piamonlus.org/

Tony Alum ha conseguito la laurea in Library Science-English presso l’Università di Nigeria, Nsukka, nel 1988 e nel 1989 emigra in Europa e a Padova inizia la sua esperienza italiana come vù cumprà. Dopo anni di lavoro diventa il direttore dell’Allen Avenue Restaurant e presidente dell’Associazione per l’integrazione africana a Torino. E’ tornato in Nigeria nel 2000 dove continua a scrivere e cura la rivista di Human Rights Volunteer Corps, un’importante associazione nigeriana che lotta per i diritti umani.